sabato 20 febbraio 2016

ORDINE DEL GIORNO SULLA CRISI A ZOLA PREDOSA



Il 16 dicembre 2015 il Gruppo Consiliare del Movimento 5 Stelle di Zola Predosa ha presentato in Comune un Ordine del Giorno che ha per titolo "Proposte concrete e realizzabili per uscire dalla crisi e favorire lo sviluppo economico e la crescita" (lo potete trovare qui).


E' stato anche consegnato ai rappresentanti della maggioranza e dell'opposizione un Libro nel quale sono spiegati in modo semplice ed accessibile le analisi e le soluzioni che proponiamo.

Considerata la complessità del tema proposto, abbiamo anche chiesto ed ottenuto di illustrare l'Ordine del Giorno e di poterci confrontare in una seduta della Commissione Congiunta, in modo da dare la possibilità a tutte le forze politiche di analizzare a fondo la questione ed esprimere la propria opinione.

Il giorno 17 febbraio 2016 l'Ordine del Giorno è stato portato nel Consiglio Comunale, dove previa Comunicazione del gruppo Movimento 5 Stelle (che potete trovare qui), si è proceduto alla discussione finale, alle dichiarazioni di voto ed alla votazione (il resoconto commentato degli interventi con gli streaming li potete trovare qui).

PERCHE'

La presentazione di un Ordine del Giorno così importante ed ambizioso nasce dalla volontà di aprire un dibattito serio sulla necessità di rivedere le scelte politiche che hanno caratterizzato gli ultimi 30 anni e che non hanno portato benefici, ma solo un peggioramento graduale e costante della qualità della vita della maggior parte dei cittadini.

I Trattati e le Leggi che abbiamo firmato fino ad oggi, dovevano servire a migliorare la situazione della popolazione e se questo non è accaduto e non sta accadendo, bisogna avere il coraggio di capire che devono essere cambiati e sostituiti con altri per raggiungere finalmente gli obiettivi che ci siamo prefissi.

REAZIONI

La reazione delle forze di opposizione e di maggioranza è stata molto collaborativa ed interessata, perchè aldilà della iniziale perplessità dovuta principalmente alla scarsa conoscenza degli argomenti, hanno dimostrato il desiderio di approfondire con gli strumenti che abbiamo loro proposto e di accettare il confronto su temi che non sono abituati a discutere nell'ambito delle politiche locali.

In realtà hanno capito e lo hanno anche dichiarato in Consiglio, che comunque questi argomenti è giusto siano trattati anche a livello locale e ci hanno ringraziato per la discussione stimolante che abbiamo provocato e alimentato.

OPINIONI

 Le forze di opposizione hanno tutte appoggiato e votato a favore dell'Ordine del Giorno, con diverse motivazioni ma tutte manifestando grande interesse per le proposte :
- Forza Italia e la Lega, hanno dichiarato addirittura che per loro sono temi e soluzioni scontate perchè sono state dichiarate anni fa, anche se abbiamo dovuto ricordargli Berlusconi e la Lega hanno firmato tutti i Trattati e le Leggi che ci hanno portato in questa situazione;
- Lista Civica "Zola Bene Comune" non è entrata nel merito delle singole soluzioni per mancanza di approfondimento, ma ha approvato la richiesta di revisione dei trattati e soprattutto l'obiettivo finale di trovare e destinare le risorse all'economia reale;
- Lista Civica "Insieme per Zola" ha colto il segnale politico ed ha approvato l'iniziativa.

La maggioranza del Partito Democratico invece, pur apprezzando lo sforzo per il lavoro svolto e ringraziando per l'opportunità di discussione e di confronto che ne è derivata, ha alla fine votato contro, per queste motivazioni :
- sulla revisione dei trattati ritengono sia inutile sollecitare perchè il governo Renzi si sta già ponendo il problema di cambiare qualcosa in Europa, anche se a dire il vero non ha ancora capito dove è necessario intervenire;
- sulle soluzioni qualunque ipotesi di aumento della moneta a disposizione dello Stato da utilizzare per l'economia reale viene visto come un problema e quindi evitato a priori, senza rendersi conto che in questo momento vengono comunque create grandi quantità di denaro, ma vengono destinate solamente ai mercati finanziari ed alle bolle immobiliari, e quasi niente all'economia reale;
- per loro il problema è sempre e solo quello che raccontano da anni, l'evasione fiscale ed il lavoro nero, senza rendersi conto che il mondo è cambiato e che esiste un'economia finanziaria che sta fagocitando l'economia reale, condizionando le scelte politiche del governo ed impedendo il raggiungimento del bene per noi cittadini ed aziende.

SVILUPPI

Abbiamo deciso di portare questo dibattito tra i cittadini, organizzando per il 11 marzo 2016, alle ore 19,00, una serata nella quale avremo la possibilità di spiegare questi argomenti ai cittadini e di provare ad intavolare un confronto che permetta a tutti di aumentare la propria consapevolezza su questi temi importanti.

Siamo disponibili ad offrire materiale e supporto a tutti i comuni d'Italia che volessero attuare una iniziativa analoga nel proprio territorio, in modo da spingere i nostri governanti a prendere in considerazione le nostre istanze e cominciare finalmente a fare politiche nell'interesse di noi cittadini ed aziende, e non solo di pochi privilegiati.

Contattateci al seguente indirizzo e-mail : fabio.conditi@gmail.com

CONCLUSIONI

 Siamo sempre stati convinti che non dobbiamo aspettarci il cambiamento, ma dobbiamo promuoverlo attraverso la consapevolezza e l'impegno su tutte le questioni che ci riguardano, perchè siamo convinti, ora più che mai, che ;

"Non dubitare mai che un gruppo di cittadini consapevoli e risoluti possa cambiare il mondo, In realtà sono stati sempre e solo loro a cambiarlo."

Nessun commento:

Posta un commento